CLANDESTINI…. PROFUGHI…. SENZA BUSINNES….

di | 1 Ottobre 2016

image-1Settimane fa ho letto un articolo sul corriere della sera che mi ha fatto riflettere, era una intervista alla regina di Giordania Rania. La Giordania sta gestendo un flusso di profughi enorme e’ lo stato con più profughi in relazione alla sua popolazione, questa marea di disperati viene accolta e gestita con umanità e intelligenza, fornendo a loro non solo servizi, ma anche istruzione. Chi vive li ha la possibilità di un futuro e di vivere in un islamismo senza eccessi integralisti, di sperimentare un mondo islamico in pace. 

Ma anche la Giordania è ad un punto di rottura, lo sforzo richiesto per ospitare e integrare è enorme, la comunità internazionale a febbraio aveva promesso aiuti per 3 miliardi  di dollari e ad oggi non è arrivato praticamente nulla, così da avere il popolo Giordano allo stremo per infrastrutture pubbliche e sociali portate all esaurimento.

Fino a quando il popolo Giordano resisterà ai movimenti estremisti?

Questa comunità internazionale non si rende conto che  quelli sono gli aiuti che deve dare?

Non denari per gestire un invasione di clandestini nel l’occidente, ma aiuti fattivi e immediati a sostenere stati come quello Giordano.