PD sta per PICCOLI DISCOLETTI?

By | 19 agosto 2016

Ad osservarli da una certa prospettiva, quindi senza pensare che dovrebbero poi anche governare provincia e comune di Biella, i piddini nostrani sono spassosi.

Ramella Pralungo è senza ombra di dubbio quello con una spiccata propensione a farsi detestare dai suoi compagni di partito, inizia con Barazzotto consigliere regionale al quale lamenta di non aver predisposto il piano  per la disinfestazione dalle zanzare per la provincia biellese, Barazzotto controbatte piccato che il Ramella non ha presentato alcuna domanda né entro i termini previsti né eventualmente fuori dagli stessi, allora il Ramella risponde affermando di aver presentato domanda, ma in ritardo, perché troppo impegnato a salvare la provincia (vabe’, cerchiamo di mantenere un contegno e non rotoliamoci dal ridere) Alla fine pare che il Presidente abbia mandato, dopo i termini, la domanda a Chiamparino e non al l’assessore  Saitta, ma si sa che il Ramella ha problemi suoi con gli indirizzi (vedi affare Ztl), a questo proposito consigliamo a qualche amico del presidente, se gliene sono rimasti, di regalargli una bella rubrica.

Finisce che dopo pubbliche schermaglie  i due vengono chiamati dal Furia, segretario provinciale del partito che li invita a moderare i toni. Intanto La Barbera esponente del pd cossatese, non manca giorno che ricordi a Ramella la sua inettitudine e la palese incapacità a gestire anche le normali attività di pulizia e ordinaria manutenzione di strade e suoli provinciali. Torna infine, in questi giorni a parlare il Furia che fa una analisi delle attività svolte ad oggi dal sindaco di Biella Cavicchioli aprendo con una dichiarazione alquanto discutibile, considerato che quanto fatto fino ad ora dalla giunta comunale è stato inaugurare le cose iniziate dalla precedente amministrazione, la frase, peraltro di una originalità disarmante è stata : “a Biella ereditate criticità, ora puntare su  opere e turismo”

Va da se che non si può che essere d’accordo con un commento al vetriolo di La Barbera che posta: received_568263810027593“un’autoassoluzione politica gratuita. Lontano dalla realtà. Il turismo nella migliore delle ipotesi può portare 1000 posti di lavoro certamente non è la soluzione per la crisi strutturale di questo territorio. Pessimo segretario.”

Insomma come detto, non fosse che “questi” hanno in mano il presente e il futuro nostro e del nostro territorio, ci sarebbe davvero da ridere.